You are here:

Attention: open in a new window. PrintE-mail

 

La Terra reclama il nostro amore!

Nell’universo è visto come uno dei pianeti più belli, ma noi abbiamo dimenticato che è nostra Madre e non l’abbiamo apprezzata, però siamo ancora in tempo per farle sentire quello che in cuor nostro proviamo per lei

Anche se la Madre Terra ci ha donato la vita e tutte le condizioni per crescere e svilupparci, ultimamente le abbiamo dato in cambio solo grandi maltrattamenti, nati dal fatto che abbiamo smesso di avvertirla con il nostro cuore.

La Terra adesso sta agonizando ed è molto triste per tutto quello che le sta passando. È per questo motivo che dobbiamo renderci conto che viviamo in un posto meraviglioso che ha bisogno della nostra protezione.

Gli stessi Maestri di Saggezza la considerano come uno dei pianeti più belli dell’intero universo, però noi abbiamo smesso di guardarla con gli occhi del cuore e per questo sismo arrivati quasi al punto di distruggerla.

La Terra un planeta che possiede tesoro che nemmeno riusciamo ad immaginare, ci reserva sorpresa incredibili e bellissime che ognuno di noi dovrebbe conoscere.

Come dicono i Maestri, stiamo vivendo in questo pianeta, però limitatamente perchè, per esempio, osserviamo e studiamo gli animali, come si muovono, la loro organizzazione, il loro ambiente, lo stesso facciamo con le piante e con gli altri elementi, però non abbiamo la consapevolezza che nasca dal cuore per vedere quello che realmente ci circonda. Non siamo riusciti a capire come vivono gli animali, le piante, la natura e quale è il loro mondo.

Non abbiamo nemmeno idea della vera essenza della natura, per esemio, del mondo marino, che è incredibilmente bello. I biologi marini ed oceanografici sanno che è un mondo incredibile e conoscono “tutto” quello che c’è, però quello che conoscono non è nemmeno una minima parte del TUTTO che realmente esiste in quell’ambiente

Ci resta ancora molto da scoprire in questa Terra e facendolo ci rendiamo conto dell’immenso amore e rispetto che proviamo per lei e che abbiamo mantenuto in letargo, ma che realmente si cela nei nostri cuori, e questo la aiuterà a recuperarsi.

Un consiglio, prima di leggere questo testo è consigliabile stare a contatto con qualche elemento della natura, come ad esempio accendere una barretta d’incenzo, una candela, toccare dell’acqua o una pianta, in questo modo quando lo leggeremo avremo una visione differente di ciò che qui di seguito si spiega.

Il motivo è che toccando uno di questi elementi si attiverà l’energia della Terra e sarà come parlare la stessa lengua e captare non solo le parole, ma molte cose in più.

Al di là del pensiero ecologista

È vero che ultimamente si nota una sensibilità maggiore verso i temi dell'ecologia da parte dei  mass media, che in questo modo cercano di risvegliare nella gente una maggiore attenzione verso i problemi del pianeta, però è ancora poco rispetto a quello che ancora dobbiamo fare.

Parlando con il mio Maestro, un essere di grande amore e saggezza chiamato Nintan, gli dissi che esistono molti progetti di gruppi ecologisti per aiutare la Terra e che questo `può generare dei cambi positivi. Tuttavia egli mi spiegò che:

"Questo tipo di non basta anche quando si promuove e si diffonde la creazione di una coscienza, dicendo "non gettate rifiuti" o "non usate prodotti che danneggino il pianeta", ecc.... questo non è sufficiente.

"È come dire ad un bambino " non camminare li o non fare questo", e lui non obbedirà, lo continuerà a fare anche quando gli si dirà di non farlo più, perchè? Perchè affinchè si produca in verità un cambiamento e tutti sappiano perchè non devono gettare rifiuti ed altre cose, è necessario mostrare chi si sta danneggiando con questo tipo di comportamenti.

"Generalmente vedono che si sta danneggiando una massa di materia, che è il pianeta, però quello che non riescono a vedere è che in realtà stanno facendo del male ad un essere vivo. Anche se si tratta di una grande materia, ha vita, una personalità propia, possiede sentimenti e voi non l'avete mai visto così.

"La maggior parte dei vostri antenati si lo sapevano, essi nutrivano un grande rispetto verso il pianeta, però voi attraverso il tempo lo avete dimenticato e non vi volete dar conto che in questo modo fate del male a vostra madre.

"È difficile quello che ti dirò, però la realtà è questa, è come se tu in questo momento ti trovassi sopra tua madre e le sputassi addosso, tirandole rifiuti, aprendole gli interiori per metterle tumori e malattie. Immaginati che sia così.

"È in questo modo che dovete vedere la Madre Terra, perchè questo è quello che gli state facendo. La state mutilando poco a poco, le state facendo danno perchè avete spento tutti i vostri maggiori sensi. Non ascoltate il pianto della Terra, però noi si lo ascoltiamo ed è un canto molto triste, molto doloroso.

"È un pianto di dolore, però non un dolore fisico, che certamente soffre, ma è il dolore che prova perchè i suoi stessi figli sono quelli che le stanno facendo del male".

Nutriamola con amore

Tutti noi abitanti di questo pianeta abbiamo il gran compito di risvegliarci, perchè è giunta l'ora di preoccuparci per le terribili cose che stanno passando alla nostra Madre Tierra.

In precedenza il mio Maestro mi commentò che, al di là di ogni spiegazione scientifica che si possa dare, il fatto che avvengano eruzioni di vulcani e terremoti è dovuto al fatto che qualcosa sta passando al pianeta.

Affinchè lo capiamo meglio, è come una persona che soffre molto stress e si alimenta in maniera insufficente, questo si rifletterebbe immediatamente sul suo corpo, la sua pelle si arrgherebbe, per esempio. Si tratta della stessa cosa che succede alla Terra per il nutrimento che riceve. L'alimento diario che riceve è rappresentato da tutto ciò che le diamo, ossia le nostre azioni, ma che cosa le stiamo offrendo?

I Maestri commentano che sfortunatamente su questo pianeta sono veramente poche le persone che svegliandosi al mattino donano amore alla Terra, che la baciano, e le dicono cose che solitamente si dicono ad una mamma: "ti voglio bene, grazie per tutto quello che mi dai".

E nemmeno sono molti quelli che durante il giorno trattano bene parti importanti del pianeta, come la natura. Tutto questo sarebbe davvero un ottimo alimento per la Terra.

Purtroppo quello che invece le stiamo dando attualmente sono solo problemi, preoccupazioni ed inquinamento di ogni tipo, negatività che al riceverla provoca una reazione da parte della sua materia, anche quando il pianeta non lo desideri. Come quando avvertiamo la puntura di un insetto su di un braccio ed istintivamente cerchiamo di scacciarlo via.

Un'inchino con un gran significato

Per poter raggiungere questo cambiamento così importante e necessario possiamo iniziare dalla base, ossia donandole più amore.

Una maniera per trasmettere più amore alla Terra è adottando posizioni che vediamo in alcune religioni. Una è quando iniziando a pregare la gente si inchina con le palme delle mani e con la testa al pavimento. Anche se questo gesto potrebbe essere interpretato come un'atto di venerazione ad un Dio, in realtà non lo è.

Il significato di iniziare la propria giornata adottando questa posizione è quella di salutare e dare amore alla Madre Terra, è un gesto di tenerezza e di ringraziamento per tutto quello che fa per noi.

Effettuando questo inchino faremo si che gli importanti canali energetici che abbiamo nelle palme delle mani e nella fronte, entrino in contatto con il pianeta, e non con quello che c'è sulla sua superfice, come i vari strati, ma direttamente con l'enrgia della Terra, con il suo cuore.

Semplicemente facendo questo, apriremo i nostri canali per ricevere tutto ciò che la Terra ci invia, ossia un'energia di un amore come quello che solo una madre può donare al proprio figlio.

E noi al riceverlo avremo la sicuezza che ogni cosa faremo in quel giorno sarà impregnato da questo splendido amore. Se preghiamo o meditiamo dopo aver salutato la Terra, riusciremo a farlo ad un livello più alto e con un rapporto più stretto con questo pianeta, cosa che ci sarà di grande aiuto.

Facendolo, noteremo immediatamente i suoi benefici effetti, persino i nostri sogni saranno più chiari e ci ricorderemo degli incontri che avremo con i nostri angeli e con i Maestri.

Ciò si deve al fatto che con questo saluto riattiviamo la nostra energia, fatto necessario perchè ritornando dal livello astrale a quello fisico, avremo tutto quello di cui abbiamo bisogno per unificare i due sentimenti.

Se il nostro corpo fisico si nutre solo di alimenti, non avrà l'energia necessaria per sapere quello che fa il corpo astrale. È per questo che attivando questa coscienza attraverso la comunicazione con gli elementi si riesce a coniugare entrambi i corpi e potremo ricordare i nostri sogni.

È facile darsene conto, per esempio se in un dato giorno riusciamo a ricordare un certo sogno, dovremo solo ricordarcene per vedere che il giorno anteriore eravamo stati vicini ad una pianta, al mare, in campagna, usando il fuoco o l'acqua,  ci renderemo conto che questa scintilla di ricordare un sogno è stata possibile grazie all'aiuto di uno dei quattro elementi.

I nostri antenati la rispettavano

Le culture del passato nutrivano una profonda venerazione ed un grandissimo amore verso il nostro pianeta, avevano veramente cura di loro. Però noi stiamo facendo esattamente il contrario.

Tuttavia possiamo ancora cambiare e per farlo è possibile iniziare dalle piccole cose, come dal saluto del quale abbiamo parlato in precedenza, che non ci costa niente e che al contrario significa tanto. Con il semplice fatto di renderle grazie e dirle tutto quello che il nostro cuore prova per lei, riceveremo in cambio un gran beneficio noi ed anche la Madre Terra.

Possiamo iniziare anche a recuperare l'importanza dei quattro elementi, come fecero i nostri antenati. È importante perchè avvicinandoci ad essi siamo in comunicazione con la Terra. Le doniamo importanza affinchè anch'essa possa risollevarsi e lottare contro tutti i mali che le stiamo infliggendo.

Il mio Maestro Nintan poco tempo fa mi disse che rcon estremo dolore e tristezza videro come in un certo posto del Medio Oriente esisteva una specie di grotta dove era possibile ascoltare il dolore della Madre Terra.

Quando succede qualcosa del genere, i Maestri che si trovano su questo pianeta vanno in questi posti; mi spiegò che furono in quel posto ed entrarono nella grande grotta, che in realtà era un posto sacro, riconosciuto come tale già nel passato dalle varie civiltà che avevano vissuto li.

Si resero inoltre conto, che si trattava anche di uno dei punti più sacri per poter accedere direttamente al centro della Terra. Per i Maestri fu qualcosa di estremamente triste perchè percepirono che differenti membri del governo erano stati in quel posto, cercando di conoscere i segreti degli antenati, e non solo per questo, ma per cercare di perforare le sue pareti ed arrivare al centro della Terra.

In questo tentativo inflissero un incredibile dolore alla Terra, a questo canale di comunicazione così importante che arriva al cuore di nostra Madre e dato che non riuscirono nel loro tentativo lasciarono qualcosa che la danneggiò ancora di più.

I rappresentanti dei governi sapevano di non essere i benvenuti perchè non erano ispirati dai loro cuori, non lo facevano per aiutare realmente gli altri, ma piuttosto con brama di potere. Questi uomini non volevano ascoltare la voce del loro cuore mentre gli diceva che la Terra è viva, che le stavano facendo del male, anche se lo percepivano.

In ogni modo, ebbe la meglio la loro ambizione, e lasciarono nella grotta un'arma chimica per contaminare tutto e lasciare quel posto in uno stato deplorabile, permettendo alle tossine chimiche di addentrarsi nelle viscere del pianeta per danneggiarlo, come vendetta per non poter arrivare fino al suo centro. Fecero tutto questo con il semplice fine di far male al pianeta.

Il mio Maestro Nintancito mi raccontò questa storia con aria estremamente triste. A lui toccò visitare quel posto e vedere le sofferenze della Terra.

Nintancito insieme ad altri Maestri dovettero condurre un rituale imponente per cercare in qualche modo di eliminare gli effetti dell'arma chimica, ed evitare che le tossine arrivassero così in profondità da giungere posti dove il danno per la Terra sarebbe stato irreversibile ed avrebbe significato la sua fine.

Cosa c'è all'interno della Terra?

Esistono molte teorie che cercano di spiegare la composizione del pianeta, come quella secondo cui il nucleo dello stesso sarebbe composto da magma che nutre i vari strati, però per i Maestri non è così ed alcune persone della Terra lo hanno potuto comprovare.

Molti secoli fa in Italia una persona era molto attratta dall'idea di conoscere la composizione del pianeta. Dedicò la sua vita allo studio dell'interno della Terra. Entrò in caverne e grotte, però non fu capace di incontrare mai una risposta.

Giunto quasi alla fine della sua vita disse: "Dio mio, non sono riuscito a trovare quello che voglio, perchè quello che c'è dentro è più importante di quello che c'è fuori, lo so. La mia vita è quasi terminata e l'unica cosa che mi resta da fare è chiedere alla Terra stessa e vedere se mi risponde".

Allora l'uomo si sdraiò per terra in un bosco, con la bocca in giù, con le braccia e le gambe aperte ed iniziò a parlare alla Terra, però dopo un po si  addormentò.

In quei momenti "sognò" che una donna meravigliosa lo portava per la mano fino ad un posto fantastico dove esisteva una grande bolla di energia. La donna gli disse:

"È questo quello che c'è all'interno della grande Madre, che ha un posto per tutti voi, per tutti quelli che con il loro cuore vogliono entrarvi dentro, perchè li incontreranno quello che cercano".

In quel momento l'uomo si spaventò ma fu felice allo stesso tempo, si svegliò e mentre si ridestava vide che al suo fianco c'era la bella donna che aveva sognato.

"Chi sei? sei la donna del mio sogno?", gli chiese.

La donna rispose:

"Si, sono la donna che ti è apparsa in sogno. Però sono anche tua madre, sono la tua madre Terra, e desidero che tu sappia che al mio interno ci sono molte cose e che tutti voi dovrete lottare per poter entrare un giorno a conoscerle".

In principio l'uomo pensò che la donna fosse pazza affermando di essere la Terra. Però all'interno del suo cuore sentì che quello che diceva la donna era la verità e si dedicò a formulare una teoria secondo cui questo pianeta è vuoto e che alle prossime generazioni toccherà entrare e scoprire le meraviglie che ci sono al suo interno.

Tuttavia gli scenziati dell'epoca dissero di no, che la Terra non era vuota al suo interno, e che era solida ed impenetrabile. Fino al giorno d'oggi si dice che è impossibile arrivare a grandi profondità a causa dell'elevata temperatura del magma.

Ma i Maestri dicono che la realtà non è questa, che dobbiamo ritornare a considerare la teoria di quest'italiano, che ci dobbiamo preoccupare di mantenere una comunicazione con la Terra, per poter conoscere tutto quello che in realtà esiste, e di non accontentarci di quello che vediamo all'esterno.

Evidentemente per poter arrivare fino all'interno dobbiamo apprezzare e valorare quello che c'è sulla superfice, perchè contrariamente non potremo mai vedere cosa c'è in profondità.

L'aura della Terra

Se conoscessimo le varie religioni e filosofie, sapremo che gli esseri illuminati sono ricoperti da una luce intorno al loro corpo. Tutti gli esseri che hanno lasciato qualcosa di buono per questo pianeta sono accompagnati da questa luce.

In realtà ogni persona possiede questa energia che è parte di noi. Lo stesso passa con la Terra, con quella che chiamiamo atmosfera.

Quando una persona è ammalata, la sua energia o aura, è minima, perchè ha una specie di buco. Questo è quello che succede al nostro pianeta, la sua energia è completamente danneggiata, perforata. La cappa di ozono è bombrdata da tutti i lati e si è quasi estinta.

Fortunatamente questa cappa può nutrirsi e rigenerarsi, però solo con l'AMORE di tutti noi, solo noi siamo capaci di fare qualcosa per la Terra attraverso i quattro elementi.

Non dobbiamo dimenticare che in questo momento la Terra, nostra Madre, sta soffrendo molto. Per questo i Maestri dell'Universo si preoccupano di farci conoscere questo problema.

Però sperano che la nostra sia una presa di coscienza reale, e non mentale. Perchè non serve a niente essere dei buoni ecologisti riciclando i rifiuti, se in realtà non controlliamo i nostri pensieri e sentimenti.

Avverti un vuoto dentro?

La maggior parte di noi abitanti di questo pianeta proviamo sempre un vuoto dentro. Anche chi si considera felice perchè ha tutto, una buona famiglia, aiuta gli altri, copre il suo lato spirituale, avvertirá che qualche cosa gli manca e sará così finchè non si unirà con i quattro elementi e con la Terra.

Avvertiremo sempre che qualcosa ci manca e si tratterà proprio di questo contatto.

È difficile che i Maestri ci dicano l'importanza dei quattro elementi e della Terra, si tratta di qualche cosa che noi stessi dobbiamo scoprire, solo in qul momento colmeremo questo senso di vuoto, perchè ci convertiremo nel quinto elemento.

Spetta a noi fare qualche cosa, spetta a noi avvicinarci al suo cuore e dirle con tutto il nostro amore: "Madre mia, recupera tutta la tua sacra forza, siamo uniti in questa battaglia di amore e riusciremo ad essere nuovamente una cosa sola, con la grazia e la magia dei quattro elementi. Ricorda che ti amo e che ogni giorno te lo dimostrerò con le mie azioni ed i miei sentimenti".

In questo modo la Terra saprà che i suoi figli non l'hanno dimenticata, che continiuamo a rispettarla e che alla fine ci siamo risvegliati e la vediamo realmente per quello che è, la nostra Madre Terra.

Flora Rocha

Fondazione la Saggezza del Cuore

This e-mail address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it

Condividi

 

 

Share/Save/Bookmark
Up

Pensiero del giorno

“La Saggezza depositata nel

Cuore, è la Forza e la Luce

che ci spinge ad ottenere la

Felicità, e che ci mostra il

vero colore dell’esistenza,

donandoci il più puro

significato della vita

Seguici anche su Facebook

Flora Rocha

Si consiglia di ...

Seguici anche su Facebook

Banner
Up
Up