You are here:

Attention: open in a new window. PrintE-mail

La relatività del tempo

I nostri antenati consideravano il tempo come un'opportunità per apprendere in ogni momento e condividere ciò che il loro cuore gli donava, e mai come un limite

Il tempo è probabilmente una delle cose più difficili da definire, forse a causa del diverso concetto che ognuno di noi ne ha.

E' qualcosa che possiamo sentire che vive in e tra tutti coloro che popolano questo luogo. Però per altri significa il trascorrere della vita e dell'evoluzione.

In realtà non esiste un concetto esatto di cosa sia il tempo, poiché è solo una specie di fantasma o di tormento che abbiamo creato per limitare il nostro essere ed il nostro procedere.

E' come una specie di giustificazione per le nostre buone o cattive azioni; una salvezza per gli uni ed una perdizione per altri, malgrado di fatto sia solo una limitazione all'essere ed al fare.

Un collegamento con l'evoluzione

Questo concetto che abbiamo ereditato generazione dopo generazione, nei tempo di splendore dei nostri antenati non significava quello che per noi oggi rappresenta.

Per le antiche civiltà, come quelle precolombiane, il tempo rappresentava solo il trascorrere della vita attraverso l'evoluzione, ed era utilizzato solo per conoscere la loro evoluzione in forma energia-tempo, e non come limite-tempo, così come attualmente avviene.

All'interno di quelle culture il tempo per una persona non significava la sua fine, piuttosto il tempo trascorso rappresentava la saggezza acquisita dalla stessa; erano quindi consapevoli che il suo fluire segnalava che più insegnamenti erano stati ricevuti dal cosmo, dalla terra, dagli uomini e, principalmente, da Dio.

Non conoscevano i limiti che adesso il tempo ci impone; ma avvertivano solo il trascorrere degli insegnamenti sopra la loro anima; sentivano che avevano l'opportunità di apprendere in ogni momento e di condividere tutto ciò che il loro cuore gli donava.

Tronca i sogni

Sfortunatamente intendiamo in maniera sbagliata questo concetto. Per le persone il tempo è il trascorrere dei secondi, minuti, ore, giorni ecc... è a causa di questa divisione su cui ci basiamo tutti, che conduciamo la nostra vita in modo sbagliato.

Inoltre, avvertiamo che il tempo trascorre e che si porti via con se tutte le opportunità o che magari ci sottragga parte della nostra vita.

E'anche a causa di questa errata definizione che molta gente non termina i suoi sogni e che non raggiungerà mai i suoi obiettivi poiché avverte che il tempo passi implacabile senza arrestarsi.

Avvertiamo che senza la parola tempo non potremmo proseguire con i nostri progetti.

Non potremo ottenere altro, magari non raggiungeremo mai l'unione con una persona cara e che avvertiamo di aver perso in qualche modo poiché il tempo è trascorso e lo ha allontanato.

Però, potrà mai il nostro modo di concepire il tempo cambiare la saggezza del nostro cuore e della nostra anima, la nostra maniera di essere e di sentire?

La risposta è no, e nonostante modifichiamo i nostri comportamenti al solo udire la parola "tempo".

Dovremo ricordarci che il nostro essere ed i nostri sentimenti si reggono con e per l'amore e non per il tempo; i sentimenti più belli e meravigliosi durano e perdurano per sempre attraverso dello stesso tempo.

E'in questo modo che dovremo renderci conto che il tempo non può limitare o far scomparire la cosa più bella che sono le illusioni, l'amore, i desideri e tante altre cose che perdiamo per aver creduto che il tempo arrivi solo per strapparci quanto di più prezioso abbiamo.

Pensiamo che con il tempo possa sparire l'illusione di poter continuare a donare amore, amicizia, perdono, allegria e tutto ciò che sentiamo.

Lo splendore della terza età

Gli anziani sono persone che possono dimostrare che il tempo è solo una questione di allegria o di tristezza. Ma se ognuno di essi ha il suo cuore ed un corpo, come è possibile che noi li limitiamo soltanto per la nostra sbagliata concezione del tempo?

Il tempo trascorre solo per quelle persone che lasciano che passi portandosi via tutto, e che rappresenti la loro fine ed un limite per vivere.

L'amore è quella forza che ci insegnerà a capire che il tempo non è importante per raggiungere gli obiettivi prefissati, poiché l'unica cosa importante è il desiderio di raggiungerli, la voglia di donare trionfi al mondo, all'universo ed a Dio.

Molti di noi sentono di aver vissuto pienamente, che abbiamo ottenuto buoni risultati nella nostra vita, però cerchiamo di renderci conto del tempo solo quando non ci accontentiamo più di ciò che abbiamo fatto.

E' solo allora che iniziamo ad avvertire che non avremo più la possibilità di raggiungere nient'altro e che ci dedicheremo a vivere solo di quei ricordi della nostra vita in cui non era importante preoccuparsi del tempo, ma bensì vanno considerati solo i nostri sogni.

così, ci obbligheremo solo a vivere sommersi dai fantasmi creati da questo tormento delle nostre vite, questo desiderio smisurato di credere che tutto abbia un limite ed una fine.

Se invece avessimo agito senza pensare che il tempo esiste, magari forse avremmo potuto continuare ad essere attivi senza fermarci, raggiungendo trionfi, allegria e successi che avremmo potuto ottenere non considerando questo tormento del tempo.

La posizione che dobbiamo mantenere verso questo concetto ci deve far capire che attraverso il tempo possiamo manifestare il nostro amore, che sarà solo la consapevolezza della nostra allegria, della nostra felicità e di dedicarci a vivere nell'amore senza pensare che il tempo rappresenti per noi alcun limite.

Flora Rocha

Fondazione la Saggezza del Cuore

This e-mail address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it

Condividi

 

 

Share/Save/Bookmark
Up

Pensiero del giorno

“La Saggezza depositata nel

Cuore, è la Forza e la Luce

che ci spinge ad ottenere la

Felicità, e che ci mostra il

vero colore dell’esistenza,

donandoci il più puro

significato della vita

Seguici anche su Facebook

Flora Rocha

Si consiglia di ...

Seguici anche su Facebook

Banner
Up
Up